Il manoscritto – di Franck Thilliez

Semplicemente, donne.

Il manoscritto – di Franck Thilliez

Il manoscritto – di Franck Thilliez

recensione di Emma Fenu

manoscritto

Il manoscritto è un thriller di Franck Thilliez edito in italiano da Fazi nel 2019.

Ci vuole stomaco, anzi, il cosiddetto pelo sullo stomaco, per leggere d’un fiato tale romanzo.

Ci vuole la forza di trattenere i conati e di non serrare le palpebre davanti all’essenza del male. Di tutto il male del mondo che si condensa.

Non è un profumo quello che cerca, stavolta, un neonato rifiutato diventato uomo nell’odio e nella fame di un amore negato.

Quello che cerca non ha nome, non ha tempo, non ha volto: è l’inferno o peggio di quanto esso possa essere immaginato.

L’assassino ama vedere soffrire le proprie vittime fino a condurle, nel tempo che ritiene opportuno, alla morte.

Bisogna fermarlo e, per farlo, bisogna conoscerlo, condividerne percorsi mentali, desideri, incubi e ricordi.

Ricordi. Sono proprio i ricordi i protagonisti taciti di una storia in cui il tempo scorre come sangue il giorno del giudizio universale.

Meglio dimenticare ciò che non permette di vivere?

Meglio covare vendetta serbando ogni dettaglio?

Meglio l’oblio davanti allo specchio che restituisce uno sconosciuto?

Meglio la capacità di trattenere per sempre ciò che neppure gli anni possono rubare?

Sono queste le domande dei personaggi de Il manoscritto, un libro che gioca con la metaletteratura e con i palindromi sottolineati, perché sia chiaro che ogni percorso è doppio e di ogni persona o cosa vi è l’alter ego speculare.

Chi è Sarah, la ragazzina scomparsa?

Chi è Leane, la di lei madre, che scrive thriller sotto mentite spoglie?

Chi è Jullian, il di lei padre, divorato dall’ossessione di ritrovare il corpo?

Chi è Vic, un poliziotto che non dimentica nulla ma è incapace di instaurare un legame adulto con la propria figlia?

Chi è l’assassino?

Chi sei TU?

Chi sei Tu, davvero?

Link d’acquisto

Sinossi

Léane Morgan è considerata la regina del thriller, ma firma i suoi libri con uno pseudonimo per preservare la propria vita privata, che ha subito un profondo sconvolgimento: sua figlia Sarah è stata rapita quattro anni prima e la polizia ha archiviato il caso come omicidio a opera di un noto serial killer, pur non essendo mai stato ritrovato il corpo della ragazza.

Dopo la tragedia, del suo matrimonio con Jullian non è rimasto che un luogo, la solitaria villa sul mare nel Nord della Francia che Léane ha ormai abbandonato da tempo; ma quando il marito viene brutalmente aggredito subendo una perdita di memoria, lei si vede costretta a tornare in quella casa, carica di ricordi dolorosi e, adesso, di inquietanti interrogativi: cosa aveva scoperto Jullian, perso dietro alla ricerca ossessiva della verità sulla scomparsa della figlia?

Intanto, nei dintorni di Grenoble, viene ritrovato un cadavere senza volto nel bagagliaio di una macchina rubata: potrebbe forse trattarsi di un’altra vittima del presunto assassino di Sarah.

Le intuizioni del poliziotto Vic, dotato di una memoria prodigiosa, permetteranno di incastrare alcuni tasselli del puzzle, ma altri spaventosi elementi arriveranno a confondere ogni ipotesi su una verità che diventa sempre più distante, frammentaria e, inevitabilmente, terribile.

Titolo: Il manoscritto
Autore: Franck Thilliez
Edizione: Fazi, 2019

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.