Mille voci contro la violenza 2019

Semplicemente, donne.

Mille voci contro la violenza 2019

Mille voci contro la violenza 2019

a cura di Emma Fenu

mille voci violenza

Il 2019 si avvia alla conclusione e, anche se il clima più consono ai bilanci è dopo Natale, inizio a tirare le somme, in quanto presidente, delle attività svolte da Cultura al Femminile nell’anno in corso. 

Il 22 novembre si è svolto, presso il teatro Virginian di Arezzo, l’evento Mille voci contro la violenza 2019, giunto alla terza edizione.

Il format risponde alle linee guida dell’associazione in quanto si propone di:

  1. combattere la violenza di genere e promuovere i diritti umani;
  2. coinvolgere esponenti della cultura e dell’arte in modo da veicolarne il messaggio;
  3. creare rete fra associazioni culturali che, se pur in abiti diversi, condividono ideali e progetti;
  4. incentivare la diffusione della cultura femminile, ossia delle donne e sulle donne, a livello nazionale.

 

Grazie alla collaborazione delle associazioni Libra e Voci diverse, si sono alternati sul palco, a titolo gratuito, psicologi, attori, mediatori culturali, artisti, scrittori, poeti, musicisti e operatori sanitari.

Ospite della serata Ersilia Spena, sostituito procuratore della Repubblica presso la Procura per i minorenni di Firenze.

Ersilia Spena, sostituito procuratore della Repubblica presso la Procura per i minorenni di Firenze

 

Si sono intervellate parole sussurrate, verità declamate, melodie, performace e immagini per esprimere l’indignazione e la presa di coscienza contro la violenza sulle donne, e di riflesso sui minori coinvolti, nonché la voglia di costruire un futuro migliore, offrendo soluzioni non utopiche.

Grazie a Inner Wheel Arezzo per il sostegno.

 

Mille voci contro la violenza 2019

PROGRAMMA

Presenta
• Emma Fenu

Musica e testi
• Giuseppe Ramalli

Introduce
• Maria Saccà, presidente Libra

Intervengono

• Serena Savarelli, Maurizio Patella e Elisabetta Calabrese

I bambini non sono tutti uguali. Ci sono bambini felici e bambini infelici.

Un bambino infelice, per
esempio, un bambino vittima di violenza rinchiude in sé, nel proprio corpo, un attimo di puro terrore che ritorna e ritorna un attimo continuamente vissuto e rivissuto ancora.

• Elisabetta Bellagamba

Trauma e costruzione dell’identità in adolescenza.

Vicende di violenza e maltrattamento infantile hanno importanti ripercussioni sullo sviluppo psicologico, psicosomatico e relazionale del bambino.

• Emma Fenu

“Ninna Nanna Assassina” quando la violenza subita porta all’estremo dell’autolesionismo e della patologia.

• Ersilia Spena e Maria Saccà

Minori aurori e minori vittime di violenza di genere. Come intervenire?

• Silvia Del Giudice, Beatrice Gazzini e Costantino Braccini

Il conflitto familiare ed il legame disperante.

Violenza domestica, degenerazione del conflitto di coppia e meccanismi che la rendono ostaggio della dinamica di scontro.

• Lorenza De Rossi

Il 4 aprile 2016, dopo la fine di una breve relazione sentimentale, Davide Tommasi uccide Monica De Rossi, la sorella Lorenza la ricorda.

• Ilaria Biondi

“Fiore di luce” poesia scritta in memoria di Maria Virginia Fereoli, 17 anni, strangolata e straziata di coltellate dal ragazzo che aveva respinto, al Parco “Natura e Vita” di Felino (Parma), il 28 marzo 2006.

• Elisabetta Calabrese e Micaela Bruno

La funzione terapeutica del tatuaggio come simbolo di rinascita.

Un viaggio nel tempo, dalla pelle delle nostre antenate a quelle delle donne che hanno subito violenza.

• Maria Cristina Sferra

“Sto partendo” poesia scritta in memoria di Pamela Mastropietro,18 anni, violentata, uccisa, fatta a pezzi e chiusa in una valigia a Macerata, il 30 gennaio 2018.

 

Maria Saccà, psicologa

Maria Saccà, psicologa

 

Lorenza De Rossi, operatore sanitario

 

Elisabetta Calabrese, ostetrica. Mikaela Bruno Kae, tatuatrice

 

Serena Savarelli e Elisabetta Calabrese, ostetriche

 

Elisabetta Bellagamba, psicologa

 

Beatrice Gazzini e Costantino Baccini, attori

 

Beatrice Gazzini, attrice e Silvia Del Giudice, mediatore familiare

Emma Fenu, scrittrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.