Al limite del sogno – di Carlotta Amerio

Semplicemente, donne.

Al limite del sogno – di Carlotta Amerio

Al limite del sogno –

di Carlotta Amerio

recensione di Elena Genero Santoro

limite sogno
Quanto una violenza subita durante l’infanzia può devastare la psiche di una persona?
Quanto può condizionarne l’autostima e l’equilibrio?

Al limite del sogno di Carlotta Amerio, edito da 96 rue de-La-Fontaine nel 2019, è stato una bellissima sorpresa.

Non avevo ancora letto nulla di questa autrice, ma il suo stile mi ha catturata dalle prime pagine.
Il romanzo è tutto sommato breve, e in certi passaggi avrei preferito qualche dettaglio in più, ma nel complesso la narrazione funziona bene, infatti ho terminato la lettura in un paio di giorni, anzi, non riuscivo a smettere di leggere.
L’atmosfera è un po’ dark, cupa, accentuata dalla narrazione quasi sempre in prima persona e dal modo in cui l’autrice riesce a creare una tensione menzionando, senza dilungarsi, episodi che sono sempre il preludio di qualcosa.
Giulia è una studentessa di arte, con una bella vita dinamica, un fidanzato nuovo di zecca e non c’è nulla che la porti a pensare che il destino non le debba sorridere.
Ma proprio mentre tutto sembra andare a gonfie vele, Giulia inizia ad avere incubi terribili, apparentemente senza un motivo.
Si tratta di scene di violenza ogni volta più cruente e dettagliate e Giulia in breve inizia a risentire della carenza di sonno e del turbamento che tali visioni le procurano.
La conseguenza è la caduta in un baratro di angoscia che porta Giulia a cercare conforto prima in sonniferi poi in sostanze stupefacenti, con una discesa agli inferi sempre più vorticosa.
Giulia, a un certo punto, intuisce che la causa di questo malessere possa essere un abuso sessuale subito da bambina e in apparenza dimenticato.
Ma questo basterà a salvarla?
Oppure quella violenza la segnerà per sempre, facendola diventare proprio la persona sporca e corrotta che in fondo aveva sempre sentito di essere?
In questo romanzo la suspense prevale sull’analisi psicologica, cionondimeno l’autrice ha trovato un modo originale ed efficace di raccontare la violenza verso le donne, insinuando il dubbio, ponendo domande.
Un libro da non perdere.
Link d’acquisto

Sinossi

Giulia, giovane studentessa di Storia dell’arte, trascorre le sue giornate tra studio e momenti di svago con i suoi amici e con Davide, il suo ragazzo. D’improvviso, però, degli incubi tetri e grotteschi, che paiono sempre più reali, iniziano a tormentare le sue notti.
Inizierà da ciò un percorso sempre più vorticoso che la porterà a sperimentare ogni genere di degradazione, vittima, insieme, delle proprie allucinazioni e del desiderio confuso e progressivamente più incoerente di sfuggire a esse attraverso la droga.
Carlotta Amerio, per questo romanzo, ha svolto dettagliate ricerche sui mondi sommersi, quelli che nessuno vuole vedere e di cui molti negano persino l’esistenza, rivolgendo lo sguardo semplicemente altrove.

Al limite del sogno è il suo primo romanzo edito.

Titolo: Al limite del sogno
Autore: Carlotta Amerio
Edizione: 96 rue de-La-Fontaine, 2019

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.