“Care donne” di LuNa

Semplicemente, donne.

“Care donne” di LuNa

“Care donne” di LuNa

Contest Lettere al Femminile

Care donne

Care donne,
non impersonando nessuno in particolare se non me stessa, vi dedico questo umile inno.

Spero che a fine giornata rientriate soddisfatte, che si tratti del lavoro svolto o delle attività compiute per voi stesse o in famiglia. 

Vi auguro qualcuno che vi chieda se avete mangiato e non se avete cucinato, insieme a dirvi che dopo un bel bagno si riparte per una nuova avventura: una passeggiata, una visita al museo, un gelato o un po’ di shopping.

Vi auguro che quel Qualcuno possa avere tranquillamente il vostro stesso nome, quello di un’amica, di un compagno, di un marito, di un fratello, di un genitore o di una conoscenza positiva. Vi auguro un Qualcuno che possiate scegliere liberamente, sempre. Vi auguro di vestire il vostro stile interiore ed esteriore. Poco importa che possa risultare non gradevole a tutti o poco garbato, incoerente, confuso, grigio o colorato.

Vi auguro di sentirvi belle e sexy a qualsiasi età, di iniziare corsi e di essere curiose. Vi auguro pace, benessere, gioia. Vi auguro di potervi esprimere. Più di non essere stressate, vi auguro di non avere persone intorno che provino la vostra pazienza ad ogni passo e di non dover mai sopportare ingiustizie troppo grandi né troppo a lungo. Vi auguro di non vivere per tappe prestabilite, di non scegliere gli studi o il lavoro per gli altri, di non perdere troppo tempo a farvi belle.

Vi auguro di non dover rispondere imbarazzate a domande sui vostri gusti, sulle vostre scelte e soprattutto sulle tappe della vostra relazione o sui figli. Vi auguro di non essere mai svalutate, giudicate, schernite. Vi auguro una vita attiva da protagoniste. Vi invito a dire di no e ad essere dolci come aggressive, forti quanto fragili, interessanti, dinamiche o pigre. Vi auguro che il fischio più forte sia quello suscitato dalla vostra anima e di non competere, bensì di collaborare.

Vorrei tanto che possiate fare scelte, anche scomode e difficili.

Vorrei ricordarvi di avere più appuntamenti con il coraggio piuttosto che con la paura. Vi auguro entusiasmo e vitalità. 

Vi voglio consapevoli, perché questo è quanto desidero per me stessa e la saggezza del perdono e della visione oltre l’orizzonte vi saranno da guida. Vi auguro di viaggiare e di essere fantasiose e libere.

È molto importante che possiate vedere, sentire, assaporare la vita. Andate a fondo. Ricercate, scoprite, non limitatevi. Va bene essere ogni giorno diverse, peggio sarebbe mangiarsi i gomiti.

Ascoltate la natura, gli animali, i segreti segni dell’universo. Rispondete alle chiamate e alzate pure un po’ la voce, danzate e ridete. 

Meglio un nuovo amore o un segreto in più di una boriosa quotidianità logorante, ma al tempo stesso la serenità ha piccoli e semplici equilibri di cui nutrirsi. Meditate e ricaricate la vostra energia spesso. Informatevi, leggete, amate ogni diritto concesso. Siate grate della vita. Siate potenti, eleganti, immense. Non fate paragoni. Non smettete di creare idee, di essere bimbe vivaci, di volervi bene e di trasmettere tutto.

Siate felici. 

LuNa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.