La prova del miele – di Salwa Al-Neimi

La prova del miele – di Salwa Al-Neimi

La prova del miele – di Salwa Al-Neimi

recensione di Emma Fenu

prova miele

La prova del miele è un romanzo di Salwa Al-Neimi edito da Feltrinelli nel 2010.

Il sesso è un bisogno primario e un istinto, come il cibo, l’acqua e… le parole.

Lo è per gli uomini e per le donne. Lo è per le donne di ogni cultura, anche araba.

Salwa  Al-Neimi, autrice, protagonista e voce narrante del romanzo, ci scosta la tenda dell’harem dipinto da Ingres.

E ci porta nel ventre delle donne, non solo utero di feti, ma attesa di piacere, consapevolezza del proprio corpo e del potere femminile.

“Cómo puedo resolverlos enigmas
De este amor, si tus lágrimas de miel
Me destrozan la razón que pudiera
Ser la solución.”

Come posso risolvere gli enigmi di questo amore, se le tue lacrime di miele mi distruggono la ragione che potrebbe essere la soluzione.”

Lagrimas de miel, Cafè Quijano

Come La mandorla, romanzo ambientato in un differente contesto storico e geografico ma comunque di stampo islamico, La prova del miele è un inno all’orgasmo femminile come mezzo di affermazione di sè, della rivendicazione del diritto a una sessualità appagante, libera da pregiudizi maschilisti e sacra, poiché benedetta dal Corano come assaggio del Paradiso.

Attraverso una visione estremamente femminile, che coniuga mente, cuore e vulva, che si nutre di letteratura erotica e di umori del piacere, il testo, pur non essendo un’alta prova di narrativa, è interessante dal punto di vista antropologico e sociale e affascinante nella sua onestà.

Particolare attenzione meritano le scelte e le riflessioni linguistiche: ciò che è reale deve essere detto e scritto, per non scivolare nella censura dell’ipocrisia e del conformismo, per cui “si fa, ma non si dice”, assioma che non è così lontano dal modo di vivere la relazione fra uomo e donna nella nostra Italia di cinquant’anni orsono.

Salwa Al-Neimi usa parole forti e potenti: si esprime senza pudori e senza perifrasi riuscendo a rendere tutto poesia, sciogliendolo nella musicalità dell’arabo, creando neologismi e declinando verbi volgari con eleganza e capacità di tradurre il pensiero in parole. Quelle parole proibite perchè sporco è considerato il piacere.

Un ultimo dettaglio: il miele è la lubrificazione femminile. Qual è la prova del miele? È il miele stesso.

Ricorrente l’uso del miele come metafora in paesi arabi o che hanno avuto influenza di tale popolo: esso diventa, a seconda del testo, simbolo di nutrimento, di dolcezza, di eloquenza, di risurrezione e di ebrezza dei sensi.

Il miele non è solo cibo per gli dei: è dono divino elargito all’umanità.

 

“Desperezas la pasión y te desnudas
Sin dolor, es la noche del adiós, que será
Del resto de mis noches.
Lágrimas de miel despiertas en mi piel…

Disprezzi la passione e ti spogli senza dolore, è la notte dell’addio, che sarà del resto delle mie notti. Lacrime di miele sveglie sulla mia pelle…”

Lagrimas de miel, Cafè Quijano

Link d’acquisto

https://www.feltrinellieditore.it/opera/opera/la-prova-del-miele/

Sinossi

Araba, musulmana e colta, la protagonista di questo libro, nata e cresciuta a Damasco, si è trasferita a Parigi dove si occupa della biblioteca di arabistica dell’università.

Nella sua vita c’è stato un uomo fondamentale, un uomo che le ha aperto un mondo prima sconosciuto, erotico, carnale.

Questo incontro l’ha portata a mettere in pratica le teorie che ha appreso in anni di letture clandestine degli antichi testi di letteratura erotica araba, fino a risvegliare i ricordi dell’infanzia siriana, memorie di un mondo degli adulti complesso e contorto, fatto di segreti, tradimenti e passioni.

Senza dimenticare le confidenze delle amiche, o i tipici rituali della cultura araba come l’hammam, e le leggi, i testi sacri, tutto diventa materia di una ricerca che fa del corpo il mezzo e il fine della ricerca stessa.

E la protagonista intraprende questo percorso proprio perché si sente figlia orgogliosa di un universo culturale profondamente arabo.

Ribalta i luoghi comuni sul rapporto tra sesso e Islam, e mostra come nella tradizione araba il piacere sessuale non sia un peccato, bensì una grazia di Dio, un “assaggio”, un’anticipazione dei piaceri che attendono gli individui in paradiso.

Titolo: La prova del miele
Autore: Salwa Al-Neimi
Edizione: Feltrinelli, 2010

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.