5 Libri Imperdibili

5 Libri Imperdibili

Libri Imperdibili

5 Libri Imperdibili.

5 Libri a caccia di uova

a cura di Altea Alaryssa Gardini

Salve a tutti, eccoci qui con i Libri Imperdibili del mese di Aprile.

In realtà sono e saranno Libri Imperdibili tutto l’anno ma ne parliamo in questo Aprile.

Perché?

Perché questa è casa mia e qui comando io, come diceva una vecchia canzone.

Scherzo.

Li ho scelti per voi e potrei concedermi ben più di una eccezione, visto il periodo storico in cui ci troviamo.

Mi sento un po’ come LIgabue, il cantante non il pittore: ho perso le parole. Forse sarà dovuto i Libri Imperdibili che ho letto, forse è dovuto al fatto che di parole, ogni giorno, ne sento anche troppe.

Ero qui per scrivere di 5 Libri Imperdibili e mi ritrovo a fissare un piccione fuori dalla finestra che sta cercando di dire le sue parole al suo rivale in amore.

Giusto, amico piccione, diglielo tu che sul davanzale di fronte non ci deve venire. Digli che è prenotato!

Dov’ero? Ah sì, ai miei 5 Libri Imperdibili.

Questo mesi di Libri ne abbiamo persi anche troppi.
Scegliamo di essere fiduciosi: I Libri Imperdibili del futuro stanno per arrivare!!!

Ma non posso parlarne ora.

No, aspettate, in realtà posso parlare di uno di questi e ve lo dirò dopo.

Posso anche parlarvi di uno strano libro, uno dei nostri Imperdibili esce con un capitolo ogni due giorni. Per rubare le parole di Claudia di Intervista con il vampiro: “è cosi avant garde” e anche un po’ retrò.

in fondo, anche Jo March pubblicava novelle a puntate sul giornale, qui si è usato Wattpad ma non è così diverso, no?

Di solito aggiungo un grande classico della letteratura ai nostri Imperdibili e ho deciso di essere spiritosa, forse a questo Libro Imperdibile dedicherò anche una sesta posizione.

Sì, i Libri di questo mese saranno sei! In barba al particolare momento storico.

Ad Aprile i 5 Libri imperdibili se ne vanno in cerca di uova tra i prati, con il rischio che, per una volta nella loro vita, si troveranno faccia a faccia con una lepre e magari è anche il coniglietto di Pasqua.

Sai che scoop?

Libro vagante incontra il Coniglio di Pasqua!

Allora, nel frattempo che aspettiamo di cominciare, ci tengo a fare un paio di ringraziamenti a coloro senza cui Libri Imperdibili non avrebbe motivo di esistere.

Grazie alle Case Editrici, piccole e grandi, state facendo un grosso lavoro di resilienza e, lo sapete anche voi, la cultura non si ferma e vi perdoneremo anche per tutti quei libri di cui non comprendiamo l’esistenza.

Grazie alle librerie, tutte, e ai Tabaccai.

Perchè ai tabaccai?

Perchè, in un mondo dove non è nemmeno troppo facile organizzare un servizio a domicilio, alcuni hanno preso in carico il servizio di fare da tramite con le librerie.

I quotidiani sono importanti ma, per loro stessa natura, occupano solo poche ore del giorno e dopo averli letti voi non volete accendere anche il televisore, giusto?

Grazie di cuore a tutti!

Anche a coloro che dicono di leggere pagine di cui non sono sicuri di aver compreso il significato.

Anche a coloro che leggono più Libri Imperdibili di me, sappiate che avete un vantaggio che prima o poi recupererò.

Grazie a tutti coloro che leggono i mattoni della letteratura. Grazie anche a quelli che non lo fanno ma poi raccontano di aver letto l’Ulisse di Joyce in una notte, spero che dopo essersi bevuti tal lettura abbiano trovato la strada di casa più velocemente dei protagonisti e di Ulisse stesso.

Ora basta con i ringraziamenti, approdiamo senza il canto delle sirene, sull’isola di 5 LIbri Imperdibili.

Sì Ulisse, ti sei perso di nuovo ma qui nessuno bada a te.

Ora, senza ulteriori indugi…

Il signor Cardinaud

Autore: George Simenon
Editore: Adelphi, 2020
5 Libri Imperdibili

«Lui non aveva ancora quindici anni e già l’amava. Non come si ama una donna ma come si ama un essere inaccessibile. Come, al tempo della prima comunione, aveva amato la Madonna».

Alla fine Hubert Cardinaud è riuscito a sposarla, quella Marthe «di cui tutti dicevano che si dava delle arie».

Così com’è riuscito, lui, il figlio del cestaio, a diventare un distinto impiegato: uno che la domenica, all’uscita della messa, scambia saluti compunti e soddisfatti con i conoscenti e poi, dopo essersi fermato in pasticceria a comprare un dolce, torna a casa dove la moglie sta cuocendo l’arrosto con le patate.

Una domenica, però, trova l’arrosto bruciato e la casa vuota – e gli crolla il mondo addosso. Non gli ci vorrà molto per scoprire che Marthe se n’è andata con un poco di buono, e che tutti in città lo sanno, e lo compatiscono, e pensano che sia un uomo «finito, annientato».

E invece no. Hubert decide di ritrovare Marthe, a ogni costo, di bere «il calice fino alla feccia». Simile a «una formica ostinata che segue ostinatamente la sua strada, il suo destino, e che, ogni volta che il carico le sfugge, lo afferra di nuovo, pur essendo quel carico più grosso di lei», andrà a cercare Marthe, perché il suo posto è lì, «accanto a lui e ai bambini», e perché confida «nel trionfo del bene sul male, nella supremazia dell’ordine sul disordine» – «nell’inevitabile, fatale armonia».

Con la consueta acutezza psicologica, e una sorta di ammirata partecipazione, Simenon ci racconta di un amore eroico, capace di non indietreggiare di fronte al tradimento e alla vergogna.

Perchè lo metto sul mio comodino virtuale?

Perchè Simenon è una garanzia.

Inoltre mi farebbe piacere capire se il povero protagonista ha deciso cosa vuole dalla sua vita o si sta solo attaccando all’idea che aveva di essa.

L’Odissea: raccontata da Penelope, Circe, Calipso e le altre.

Autore: Marilù Oliva
Editore: Solferino, 2020
5 Libri Imperdibili

L’Odissea non è la storia del viaggio di un uomo: è la storia d’amore di molte donne.
C’è Calipso, che, avvinta dalle sue stesse reti di seduzione, si innamora di Ulisse ma deve lasciarlo andare.

C’è Euriclea, la nutrice che lo ha cresciuto, e ci sono le Sirene, ciecamente decise a distruggerlo.

C’è Nausicaa, seduttrice immatura ma potente, che non osa nemmeno toccarlo. C’è Circe dominatrice, che disprezza i maschi finché non ne incontra uno diverso da tutti gli altri. E naturalmente c’è lei, Penelope, la sposa che non si limita ad attendere il marito, ma gli è pari in astuzia e in caparbietà.
In questo libro, sono loro a cantare le peregrinazioni dell’eroe inquieto, ciascuna protagonista di una tappa della grande avventura, ribaltando la prospettiva unica del maschile nella polifonia del femminile: che conquista, risolve, combatte.

Alle loro voci fa da controcanto quella di Atena, dea ex machina, che sprona sia Telemaco sia Ulisse a fare ciò che devono: la voce della grande donna dietro ogni grande uomo.
In un curioso e riuscito alternarsi di punti di vista, torna in vita e vibra di nuovi significati un classico immortale, in una narrazione che vola alta sulla varietà e sulla verità dei sentimenti umani.

Perchè lo metto sul mio comodino virtuale?

Perchè Ulisse, che ormai è qui con noi, deve farla finita di fare il figo. Ormai è una ciabatta vecchia e deve capire che trovare scuse per non tornare a casa ormai è una pratica troppo demodè anche per lui.

Inoltre sono proprio curiosa di capire cosa ci hanno trovato in questo mitologico personaggio. L’intelligenza? Il puro diletto? Oppure si sono divertite a farlo rimbambire per vedere se tornava davvero a casa per far dispetto a Poseidone?

Leggiamolo e scopriamolo.

Adesso arriva la chicca dei Libri Imperdibili di questo mese. questo libro non è ancora uscito ma avrebbe già dovuto esserlo e, dato che la versione originale ormai ha qualche anno, lo metto lo stesso.

Questa saga: La Terra spezzata ha vinto tre Premi Hugo consecutivi.

Il portale degli obelischi

Autore: N.K. Jemisin
Editore: Mondadori, 2020
P.S. Deve ancora uscire ma lo farà prestissimo!
5 Libri Imperdibili

La Stagione della fine si fa sempre più buia, mentre la civiltà sprofonda in una notte senza termine.

Essun ha trovato un luogo dove rifugiarsi, ma soprattutto ha trovato Alabaster, sorprendentemente ancora vivo; ha inoltre scoperto che è stato lui, ormai in procinto di trasformarsi in pietra, a provocare la frattura nel continente e a scatenare una Stagione che forse non terminerà mai.

E ora Alabaster ha una richiesta da farle: deve usare il suo potere per chiamare un obelisco. Agendo così, però, segnerà per sempre il destino del continente Immoto.

Nel frattempo, molto lontano, anche Nassun, la figlia perduta di Essun, è forse approdata in un luogo dove sentirsi a casa, dove coltivare la sua straordinaria dote di orogenia, per diventare sempre più potente.

Ma anche Nassun dovrà compiere scelte decisive, in grado di mutare il futuro del mondo intero.

Perchè lo metto sul mio comodino virtuale?

Perchè non avete idea di quanto sia spettacolare questa storia. Il libro è scritto in maniera stupefacente, è un continuo susseguirsi di apnee e riaffiori.

In questo caso è il caso di dirlo parafrasando un libro più famoso: Non a caso cadono premi.

E ora? Ora una chicca. Non ho ancora mai inserito negli Imperdibili il libro di un emergente ma adesso lo faccio e, vi dirò di più, forse mi andrà di farlo tutte le volte.

Siamo in aria di Pasqua e ho deciso di coinvolgere una figura controversa della storia del nuovo testamento.

Nero Rosso di donna: L’ambiguità della femminilità

Autore: Emma Fenu
Editore: Milena Edizioni, 2018
5 Libri Imperdibili

Maria Maddalena è senza dubbio una figura storica ma, da due millenni, ci sfugge una sua identificazione precisa: la circonda un alone di mistero, di proibito e di ambiguo, che le conferisce un fascino inquietante e irresistibile.

La Santa è un enigma arcaico e, al contempo, sempre nuovo. Il saggio è incentrato sull’analisi, nel lasso temporale che intercorre fra Medioevo e Rinascimento, del nascere e dello svilupparsi del mito di Maria Maddalena, del diffondersi capillare della sua devozione e del conseguente riflesso sulle arti figurative.

L’autrice si sofferma sugli attributi iconografici, la lunga chioma e la veste rossa in primis, che caratterizzano la figura della Santa: espressione delle paure inconsce degli uomini, impegnati nel tentativo di risolvere l’enigma del femminile attraverso il ricorso a stereotipi sessisti.

Ogni epoca ha una sua lettura interpretativa di Maria Maddalena, ossia della Donna-Dea.

Perchè è sul mio comodino virtuale ma non solo?

Perchè io ho una passione per i misteri, Maria Maddalena lo è.

Non si è persa tra le pagine della storia, si è persa tra l’ignoranza e la mistificazione. Ogni passo per recuperare la voce di chiunque sia vissuto nella storia è per me motivo di scoperta e conoscenza e, aiutami Ulisse caro, come diceva Dante: “fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza”

Sta per arrivare l’Imperdibile di cui vi parlavo prima:

Alice resta a casa

Autori: Manlio Castagna e Marco Ponti

Editore: Il libro è disponibile sulla piattaforma Wattpad, un capitolo ogni due giorni.

5 Libri Imperdibili

In questo caso vi scrivo io della particolarità di questo romanzo a puntate.

Lo sapete tutti quello che sta accadendo, non ve lo devo dire io e nemmeno ne ho la voglia.

Manlio Castagna e Marco Ponti si sono messi in marcia, con estro e passione per il loro lavoro, che consiste nell’appassionare il pubblico, e hanno deciso di donarsi per fare compagnia a chi, ora come ora, è costretto al salotto di casa propria.

Questa è una storia per ragazzi ma anche per i loro genitori, per farli e farci sentire più vicini.

Vicini non solo fisicamente ma anche tra generazioni diverse, Italie diverse, anni diversi. Perchè noi siamo sempre Italiani ma siamo anche figli di anni che anno visto mutamenti, frenate e rincorse da far impallidire la velocità a curvatura dell’Enterprise.

Dai, sono buona e vi inserisco anche la sinossi:

Alice Lai ha 15 anni. È l'ultimo giorno di scuola prima della chiusura dovuta alla quarantena. Alice ora deve restare a casa, un appartamento vuoto dove lei è quasi sempre sola perché  i suoi genitori sono impegnati nella lotta al virus che si è abbattuto sul Mondo (lei medico, lui infermiere entrambi in turno perenne in ospedale) cambiando la vita di tutti.  Per fortuna ha un grande amico, che  vale per cento: suo nonno - che lei chiama semplicemente Bob - un vedovo dalla scorza dura, ma dal cuore tenero.  La vita reclusa tra le pareti di casa diventa l'occasione per dei cambiamenti sorprendenti e culmina nell'incontro "in remoto" con un ragazzo che indossa una bizzarra maschera metallica.  In rete è conosciuto sotto lo pseudonimo di Skià e sarà lui che aprirà ad Alice le porte verso un nuovo Mondo, straordinario e pericoloso.
Perchè lo metto sul mio comodino virtuale?

Perchè un giorno mi sento Alice e l’altro giorno mi sento suo nonno. Non c’è confine tra cuori e anche se non capisco tutti i gusti di Alice so che io sono stata lei. Sarò, anche se non in brevissimo tempo anche come suo nonno, spero con la stessa vivacità e la stessa forza.

https://www.wattpad.com/story/216964267-alice-resta-a-casa-un-capitolo-ogni-due-giorni

Fermi li! Vi avevo promesso 6 Libri Imperdibili!

Le forme della lingua. La grammatica e la scrittura-Il lessico.

Autore: Marcello Sensini
Editore: Mondadori Education, 2010
5 Libri Imperdibili

Le caratteristiche
Il volume La grammatica e la scrittura è il frutto di una visione rigorosa e completa della grammatica della lingua italiana: centrato sull’obiettivo di dare allo studente solide basi nel campo dell’ortografia, della morfologia e della sintassi, mira a sviluppare la conoscenza della lingua e le competenze comunicative con particolare attenzione all’arricchimento del lessico.
In questa direzione si muovono anche gli esercizi che non solo consentono la verifica e il consolidamento delle nozioni acquisite ma favoriscono anche il controllo costante delle competenze lessicali e delle capacità di produzione linguistica, soprattutto scritta.
Il volume sul lessico presenta la formazione e il significato delle parole, sei tabelle lessicali nomenclatorie (ambientepersonaviaggiocasaalimentazionesalute) con relativi esercizi applicativi, e il glossario delle parole della linguistica.

Perché TUTTI DOBBIAMO METTERLO SUL COMODINO, non solo virtuale?

Dai, diamola una riletta a come scriviamo.

Ve l’ho detto che volevo essere spiritosa! Ricordate, la punteggiatura esiste e i punti sono tre, seguiti da uno spazio, non 30, no 4 o 25: 3 e seguiti da uno spazio, come il resto della punteggiatura.

https://www.amazon.it/grammatica-scrittura-lessico-espansione-superiori/dp/8824731473/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=Le+forme+della+lingua.+La+grammatica+e+la+scrittura&qid=1586165356&sr=8-2

Volete sapere quali sono stati gli Imperdibili del mese scorso? Ecco a voi!

 

 

2 risposte

  1. noemi sammarco ha detto:

    L’Odissea: raccontata da Penelope, Circe, Calipso e le altre., mi hai convinto, lo metto anche io sul mio comodino virtuale….e hai proprio ragione, Ulisse deve finirla di fare il figo!

    • Altea Alaryssa Gardini ha detto:

      Ulisse era un genio nel suo campo e, come tutti i geni, era un enorme testa di broccolo con un enorme ego.
      Grazie per il commento, fammi sapere se il libro ti piace, mi farebbe piacere saperlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.