La ragazza con la macchina da scrivere – di Desy Icardi

La ragazza con la macchina da scrivere – di Desy Icardi

La ragazza con la macchina da scrivere – di Desy Icardi

recensione di Emma Fenu

macchina scrivere

La ragazza con la macchina da scrivere è un romanzo di Desy Icardi edito da Fazi nel 2020.

Dalia ha solo diciasette anni, i capelli all’altezza delle spalle acconciati in onde, una linea nera ad accompagnare la rima delle ciglia e un rossetto borgogna o magenta sulla bocca a cuore.

Dalia ha una corporatura minuta, la pelle diafana e indossa camiciette con il colletto: serba in sè il ricordo della bambina che è appena stata, con trecce, vestiti pomposi e agi economici, e la speranza della donna che sarà, con la olivetti rossa sotto le dita e la forza di andare avanti da sola, senza nessun uomo su cui poter contare.

La ragazza con la macchina da scrivere è un ben costruito romanzo storico ambientato a Torino negli anni Quaranta, a cavallo della Seconda Guerra Mondiale.

La ragazza con la macchina da scrivere è un affascinante libro di memorie in cui una signora settantenne racconta il proprio vissuto.

La ragazza con la macchina da scrivere è, soprattutto, un’avvincente storia di suspense con tessere mischiate fra Singer a pedale, tendaggi polverosi, orologi non sincronizzati e borsette Chanel di intramontabile buon gusto.

C’è un puzzle nel negozio di un’antiquaria che ama i misteri: le tessere sono nascoste ovunque e bisogna avere occhio al dettaglio.

La protagonista, Dalia, infatti, è reduce da un ictus che ne ha compromesso la memoria e deve ricostruire chi è stata e chi è attraverso indizi apparentemente insignificanti che la condurranno nel cuore di una fanciulla che le pare lontana e sconosciuta.

Non è tutto.

La ragazza con la macchina da scrivere è una interessante allegoria del percorso della scrittura creativa, del dare forma alle lettere che fremono sotto i polpastrelli e del dar voce al proprio “doppio”, ossia a quell’io narrante in cui specchiarsi e dal quale staccarsi per creare altro da sè.

 

Link d’acquisto

https://fazieditore.it/catalogo-libri/la-ragazza-con-la-macchina-da-scrivere/

 

Sinossi

Cosa ricordano le dita? Se la memoria scompare, possono gli oggetti aiutare a ritrovare i ricordi?

Sin da ragazza, Dalia ha lavorato come dattilografa, attraversando il ventesimo secolo sempre accompagnata dalla sua macchina da scrivere portatile, una Olivetti MP1 rossa.

Negli anni Novanta, ormai anziana, la donna viene colpita da un ictus che, pur non rivelandosi letale, offusca parte della sua memoria.

I ricordi di Dalia tuttavia non si sono dissolti, essi sopravvivono nella memoria tattile dei suoi polpastrelli, dai quali possono essere liberati solamente nel contatto con i tasti della Olivetti rossa.

Attraverso la macchina da scrivere, Dalia ripercorre così la propria esistenza: gli amori, i dispiaceri e i mille espedienti attuati per sopravvivere, soprattutto durante gli anni della guerra, riemergono dal passato restituendole un’immagine di sé viva e sorprendente, la storia di una donna capace di superare decenni difficili procedendo sempre a testa alta con dignità e buonumore.

Un unico, importante ricordo, però, le sfugge, ma Dalia è decisa a ritrovarlo seguendo gli indizi che il caso, o forse il destino, ha disseminato lungo il suo percorso.
La narrazione alla ricerca del ricordo perduto si arricchisce pagina dopo pagina di sensazioni e immagini legate a curiosi oggetti vintage: la protagonista del libro ritroverà la memoria anche grazie a questo tipo di indizi, che appaiono ogni volta in luoghi inaspettati, in una specie di caccia al tesoro immaginaria, tra realtà e fantasia.

Dopo L’annusatrice di libri, sul senso dell’olfatto e la lettura, un romanzo appassionante sul tatto e la scrittura, un viaggio a ritroso nella vita di una donna sulle tracce dell’unico ricordo che valeva la pena di essere conservato.

Titolo: La ragazza con la macchina da scrivere
Autore: Desy Icardi
Edizione: Fazi, 2020

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.