Roma Antica 2019 di AA.VV

Semplicemente, donne.

Roma Antica 2019 di AA.VV

Roma Antica 2019 di AA.VV

Recensione di Altea Alaryssa Gardini.

Roma antica

Roma Antica 2019 è una raccolta di piccoli saggi e racconti edito per la Kimerik sul terminare del 2018.

La città eterna è da sempre fonte di ispirazione per tutti gli scrittori e non solo. Perchè, allora, non racchiudere in una piccola antologia l’estro di alcuni autori che hanno lasciato che la Roma Antica, dei nostri avi, entrasse nei loro cuori?

Così ha fatto la Kimerik con le penne di vari autori: Elena Ana Boata, Nives Bonetti, Laura Cairoli e Silvia De Iudicibus, Francesca Lami, Andrea Lepone, Francesca Santucci.

La lettura dei racconti mi fa pensare che, nonostante il soggetto sia da molti noto, ognuno è libero di interpretare e la fantasia esplora punti di vista mai conosciuti e, forse, ci piace che l’ottimismo ci contagi.

Roma Antica era una città bellissima, piena di uomini di grande virtù, cosa che ci è suggerita dagli intermezzi del libro, e che sono passati alla storia per le loro opere e le loro frasi d’impatto. Ma era anche una città piena di dei, tradizioni e rituali e Roma Antica era anche una città crudele.

Per il mantenimento del Mos Maiorum, per la quiete e la grandezza, fin da Romolo il sangue è scorso tra i basolati d’ardesia della città.

Non ha smesso di esserlo nemmeno durante il dominio dei Papi.

Non ha smesso nemmeno oggi, anche se non si può certo garantire che gli scopi siano i medesimi o forse sì.

L’opera ospita anche la commedia incompiuta di Plauto: l’Aulularia, conosciuta anche come La pentola d’oro.

Plauto inspiro molti altri amanti della letteratura di Roma antica. Urceo Codro nel XV secolo gli diede un finale e Molière la usò come punto di partenza per il suo L’Avaro.

La veste grafica dell’antologia è molto accattivante.

Ogni autore è preceduto da una sua breve biografia e seguita dalle frasi più celebri che spesso ripetiamo quotidianamente senza saperlo e che riportano in auge quello splendore che fu Roma Antica.

Roma Antica 2019 è un respiro di fasti e fantasia.

Link all’acquisto

Sinossi

Ecco il nostro primo omaggio alla classicità, alla cultura latina che sta alla base del nostro sapere e della nostra lingua.

Vi abbiamo chiesto di contribuire con i vostri saggi, con le vostre storie ambientate nei fasti di un’epoca che ancora oggi domina l’immaginario letterario, facendo da palcoscenico a bellissime opere letterarie e cinematografiche.

Non potevamo esimerci dal conferire un tributo alla grande Roma, “città fortunata, invincibile ed eterna”, conquistatrice e accentratrice, amata e odiata dalle popolazioni che sottomise e alle quali trasferì il proprio spirito. Le siamo grati, le siamo debitori e ogni giorno sentiamo il suo fascino e la sua imponenza.

Proprio per dare un senso di continuità e per costruire un ponte tra passato e presente abbiamo aggiunto alle voci di poeti contemporanei echi di un’epoca passata, ma ancora vivida nella nostra storia, nella nostra cultura.

“Quando si considera un’esistenza come quella di Roma, vecchia di oltre duemila anni e più, e si pensa che è pur sempre lo stesso suolo, lo stesso colle, sovente perfino le stesse colonne e mura, e si scorgono nel popolo tracce dell’antico carattere, ci si sente compenetrati dei grandi decreti del destino”.(Johann Wolfgang Goethe, Viaggio in Italia)

 

Titolo: Roma Antica 2019
Autore: AA.VV
Editore: Kimerik, 2018

Potrebbe interessarti anche:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.