L’ultimo volo per Tokyo – di Hayashi Mariko

L’ultimo volo per Tokyo – di Hayashi Mariko

L’ultimo volo per Tokyo – di Hayashi Mariko

recensione di Sara Cancellara

 

volo Tokyo
[pas-seg-già-re] v.intr. (aus. avere; ind.pres. passéggio ecc., fut.passeggerò ecc.) [sogg-v]

1 Camminare lentamente, perlopiù senza una meta e per svago: andiamo a p.; anche con specificazione del luogo- lungo i viali-

Spesso e volentieri associo il verbo passeggiare alla letteratura giapponese. So che devo dilatarmi nel tempo, cogliere dettagli, fare tesoro dei particolari.
Quando ho saputo che L’ultimo volo per Tokyo di Hayashi Mariko sarebbe stato tradotto per la prima volta in italiano, pur non conoscendo bene l’autrice, ho avvertito una sorta di euforia. 
Il tema è uno di quelli a me cari.
Si parla di donne, della loro carriera e vita privata.
E poi trattasi di racconti, genere letterario con cui ho empatizzato da un po’ di anni a questa parte. La sera in cui inizio a leggerlo ordino del buon sushi e del rāmen per cena.
“Era squisito. Adesso andiamo”
“La macchina è fuori che ci spetta”
Nagahara strizzò l’occhio a un uomo e questi portò a Midori il suo cappotto di pelle.
Anni Ottanta. Gli amanti Midori e Nagahara sono in un ristorante a Sapporo. Lui indugia, lui gusta con molta calma le foglie crude dell’insalata.
Lei Midori pensa a sette anni fa, a come si erano lasciati e pensa che lui Nagahara non sa nulla della Midori che gli sta di fronte adesso.
Midori: capelli lunghi o corti? Alta, bassa? Colore degli occhi?
Nessuna descrizione fisica per Midori così come per le altre protagoniste femminili.
Un ottimo espediente letterario per mettere a nudo lo status emotivo di queste donne, un susseguirsi di impulsi e di ricomposizioni.
Innamorarsi come Kuniko, che ci riporta alla cornice degli shōio manga, i fumetti per ragazze e come lei ostinarsi, rendere perfetto un amore fugace e inconsistente, cercare in Takashi l’uomo della sua vita finché Takashi mette a tacere tutti gli inverni trascorsi insieme.
“Come si faceva a non amare alla follia un uomo che in un momento così si sedeva sui talloni senza forzatura?
Come faceva un uomo con uno sguardo così innocente a lavorare in un’azienda nel mondo reale?
A volte il pensiero la rendeva irrequieta.”
L’ultimo volo per Tokyo è una sorta di Sex and the City?
Alcuni hanno osato il paragone con una tale spavalderia e non gli si può certo dare torto.
Legami, paura dei legami, tradimenti, ambizioni, indipendenza sentimentale, il tutto però con pochi lustrini e meno paillettes e una Banana Yoshimoto evocata con una prosa alquanto affascinante.
Link d’acquisto

Sinossi

Viaggiano per lavoro, frequentano hotel e ristoranti di lusso, sorseggiano vini costosi e raffinati.
Talvolta si sentono insicure, altre ancora sono gelose e orgogliose. Ma sono tenaci e caparbie: sono le donne del Giappone dei primi anni Ottanta, donne capaci e di successo, ma che sembrano in qualche modo non riuscire a conciliare la carriera con la vita privata.

Cinque racconti su donne che lottano, che non smettono di sognare, investite da raffiche di sentimenti contrastanti che esprimono in maniera lucida e trasparente.

In L’ultimo volo per Tokyo, che dà il titolo alla raccolta, Midori è un’artista floreale di successo nel mondo dei mass-media. In occasione di una trasferta a Sapporo pensa di incontrare l’ex fidanzato per mostrargli quella che è diventata: una donna in carriera sicura di sé e indipendente. Ha solo il tragitto in taxi dal ristorante dove hanno cenato all’aeroporto per dimostrarglielo: ci riuscirà o si lascerà tentare dalle sue avances?
Anche la protagonista di “Vino” è una giovane donna in trasferta. La sua carriera la porta all’estero, dove acquista una bottiglia di vino pregiato francese per poterla regalare al suo ritorno in patria, secondo l’uso giapponese di omaggiare i conoscenti con prodotti locali del luogo in cui si trascorrere un periodo.
Alla fine del racconto, però, sente che nessuno merita un regalo tanto di pregio, forse neanche lei stessa. “Fino a Kyoto” è la storia della trentenne Kuniko, una editor freelance che durante un viaggio di lavoro nell’antica capitale incontra il collega Kusama Takashi, più giovane di un anno: un incontro fatale, poiché Kuniko rimane immediatamente attratta dall’uomo.
Titolo: L’ultimo volo per Tokyo
Autore: Hayashi Mariko
Edizione: Atmosphere Libri, 2020

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.