Naccheras – di Ilenia Zedda

Naccheras – di Ilenia Zedda

Naccheras – di Ilenia Zedda

recensione di Emma Fenu

Naccheras

Naccheras è un romanzo di Ilenia Zedda edito da DeA Planeta nel 2020.

 

Ci sono nacchere mute che regalano fili d’oro, simili a capelli di sirene.

Sono i molluschi da cui si ottiene il bisso, una sorta di seta che, nei tempi antichi, veniva lavorata per ricavarne tessuti di impareggiabile bellezza e valore. Oggi una sola donna, chiamata Su Maistu, Il Maestro, è la custode di tale arte millenaria che si tramanda di madre in figlia, lungo un cordone ombelicale che riporta all’utero del mare.

Nelle acque di Cala dei Mori, nei pressi del paesino di Santa Lucia, a sud di una Sardegna senza tempo, Su Maistu, solenne come una dea, insegna alla nipote Caterina, di tredici anni,

Non è semplice essere eredi dell’oro delle naccheras: bisogna scendere nelle profondità marine in apnea, entrare in comunione viscerale con gli abissi, essere creatura di acqua, sale e spirito ancestrale. Bisogna essere mare dentro e fuori e sentirsi scorrere l’acqua nelle vene.

Mentre Caterina si esercita, recandosi nella cala durante le sere di un’estate afosa, Francesco, suo coetaneo, la spia e si scopre perdutamente innamorato di lei. Francesco è figlio di un minatore morto intrappolato in una cava: è fatto di terra, carbone, roccia, fuoco e sudore ed è destinato a diventare omini, uomo, nel modo in cui la società esige.

Ma mare e terra, ossia femminile e maschile, sono davvero mondi distanti che possono solo sfiorarsi e mai compenetrarsi?

Non è forse da un’osmosi primigenia del Tutto da cui tutto ha avuto origine?

Come in un Eden – che ricorda la Genesi, il Cantico dei Cantici e perfino Laguna Blu – Caterina e Francesco si scoprono una donna e un uomo generati per l’amore.

Ora l’amato mio prende a dirmi:
«Àlzati, amica mia,
mia bella, e vieni, presto!
11Perché, ecco, l’inverno è passato,
è cessata la pioggia, se n’è andata;
12i fiori sono apparsi nei campi,
il tempo del canto è tornato
e la voce della tortora ancora si fa sentire
nella nostra campagna.
Il fico sta maturando i primi frutti
e le viti in fiore spandono profumo.
Àlzati, amica mia,
mia bella, e vieni, presto!
O mia colomba,
che stai nelle fenditure della roccia,
nei nascondigli dei dirupi,
mostrami il tuo viso,
fammi sentire la tua voce,
perché la tua voce è soave,
il tuo viso è incantevole».

Cantico dei Cantici, 2, 10 – 14

 

 

 

Link d’acquisto

Sinossi

Cala dei Mori è un posto speciale.

Sul fondo del mare, raggiungibili soltanto con una lunga apnea, enormi conchiglie custodiscono un dono: è il bisso, la seta color oro che ha vestito i grandi re dell’antichità, e che oggi una sola donna al mondo è in grado di raccogliere e di tessere.

Quella donna è il Maestro – ma molti, avendone paura, preferiscono chiamarla “strega” – e sta insegnando i suoi segreti alla nipote Caterina che, a dispetto dei suoi tredici anni e di un corpo che sta per sbocciare, ogni giorno al calar del sole si tuffa nella Cala e insegue la perfezione spirituale che quel compito richiede.

Sa di non essere ancora pronta, ma sa anche di avere il mare nell’anima e nel destino.

Nascosto dietro gli scogli, Francesco la osserva e la ama a modo suo, in silenzio, ammirando la grazia dei suoi gesti.

È uno scapestrato, Francesco, appartiene a un popolo di minatori, devoto alla terra, nero di carbone, testardo come la roccia e come il dolore che si agita nel suo sangue.

Forse è per questo che non è mai riuscito a rivolgerle neanche una parola?

Ma soprattutto, come si diventa qualcosa di diverso da ciò che tutti si aspettano?

Ambientato in una Sardegna arcaica, suggestiva e piena di mistero, questo romanzo è spinto da una magia implacabile e ritmica come un’onda increspata dal maestrale. E sa raccontare con delicatezza un’età di incontri imprevisti, di responsabilità indesiderate, di scelte che possono determinare una vita intera.

Titolo: Naccheras
Autore: Ilenia Zedda
Edizione:  DeA Planeta Libri, 2020

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 + 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.