Il mondo dei Film di Natale – istruzioni per l’uso

Il mondo dei Film di Natale – istruzioni per l’uso

Il mondo dei Film di Natale – come sopravvivere alle feste e mantenere un sorriso

di Antonia Romagnoli

Film di Natale, croce e delizia di questo periodo. Per chi detesta le  feste, richiedono una dose extra di bicarbonato; per chi, come me, si trasforma in un elfo con problemi di identità, sono un classico atteso durante gli altri altri dieci mesi.

Dieci, perché i film di Natale sono una cosa seria, si comincia a guardarli pieni di entusiasmo a metà novembre e si finisce, in preda alla depressione, dopo l’epifania.

Sapete di cosa parlo, vero? Ecco, da metà novembre noi Elfi Smarriti cominciamo ad annusare l’aria e lo sentiamo: Natale sta arrivando. Il nostro istinto ci porta a pensare a dove abbiamo messo le decorazioni, a dove posizionarle e soprattutto siamo in preda all’ansia di non averne abbastanza. Quando cominciano a venderle? E se poi ne ho troppe?

film di natale

Love actually: un film da rivedere ogni anno, piccolo capolavoro che racconta la vita. Davvero.

Allora, se non osiamo ancora cominciare a fare l’albero per paura del giudizio dei vicini e/o della richiesta dai parenti stretti di un trattamento sanitario obbligatorio, cominciamo a guardare film di Natale giusto per scaldare il motore. Io mi annoto pure le canzoni che entreranno nel cd natalizio che dal primo dicembre imporrò a tutti sulla mia macchina.

Ogni anno si cambia, quest’anno si  va di swing.

I film Natalizi, per quelli come noi, sono un affare serio, serissimo. Una volta ce n’erano tre o quattro e li dovevi aspettare in tv.

Vai, stasera c’è “miracolo sulla 34° strada”… “Domani una poltrona per due”. Oh, no, La neve sul cuore, mi fa piangere come una vite!

Un desiderio per Natale? State ancora aspettando che si realizzi o lo lasciate a Holly?

Poi le cose sono cambiate, è nato il Christmas Romance e con esso i film di cassetta natalizi.

Un genere per romanticone che sognano ogni anno un miracolo di Natale, una magia, un segno, un momento speciale, e si applicano con ogni energia all’obiettivo di non lasciarselo sfuggire.

Io, eccomi. Non c’è campanella che suoni che non mi faccia pensare a Clarence.

Non c’è lucina intermittente che non mi faccia immaginare un mondo perfetto, che profuma di cannella e zucchero, nel quale posso indossare maglioni norvegesi e bere cioccolata a litri senza ingrassare o riempirmi di pustole.

film di natale film natalizi

Un calendario dell’avvento che ogni giorno regala un miracolo di Natale. Ma Holly lo capirà?

Il mondo dei film di Natale.

Se volete entrare nel mondo dei film di Natale, dovete innanzitutto, avere un nome speciale, o almeno una parente che si chiama Holly.  Se non lo sapete, vuol dire agrifoglio, e nei film di Natale è una costante: le ragazze di nome Holly vengono estratte dagli scatoloni con le decorazioni.

E vivono magiche avventure.

La nostra Holly (chiameremo la protagonista così, anche se faremo riferimento a film diversi) di solito è single, o appena lasciata, o reduce da una delusione d’amore, o ancora troppo dedita alla carriera per aver tempo per l’anima gemella.

Holly è bellissima anche quando indossa un maglione natalizio orribile o se casca sul marciapiede, o ancora se viene investita da una tempesta  di neve perfetta.

Holly ha bisogno di aiuto, come ogni vera protagonista delle favole.

film di natale

Holly non cambia quasi mai pettinatura.

I film di Natale e gli schemi di Propp

Ebbene sì, i film di Natale seguono pedissequamente gli schemi delle fiabe, quelli infallibili identificati da Propp.

Abbiamo così tutta la magia che possiamo desiderare: angeli sotto  mentite spoglie, elfi realizzatori di desideri inespressi, Babbo Natale in persona, o più genericamente “magia del Natale”, sono gli aiutanti della protagonista e i fornitori dell’oggetto magico, o della Magia, quella che guida tutto il film. Ecco che Holly si trova a vivere la Grande Avventura, che la conduce dritta fra le braccia del suo Christmas Prince.

Christmas Prince nei film di Natale.

Christmas Prince è il lui che il  Destino ha pensato da sempre per Holly e che lei non ha ancora incontrato o riconosciuto.

Appare nelle forme di Vicino di Casa Sexy, Datore di Lavoro Burbero, Vedovo Inconsolabile, Passante Interessante, Amico del Cuore Diventato Fico.

Di solito fa un lavoro fichissimo, lo scrittore, il dirigente, il cantante, lo psichiatra per cuccioli.

Il Christmas Prince affianca Holly fin all’inizio, ma lei non ci fa caso, anzi, spesso è innamorata del Wrong Prince, bello bellissimo ma che fin da subito ci fa scattare un campanello d’allarme. Non ama il Natale?? Davvero preferisce un party a una serata davanti al camino??? La vuole portare alle Hawaii????

Holly, scappa!

Se Wrong le ha già spezzato il cuore fuori scena nell’antefatto, lei ci mette un po’ a capire che l’uomo giusto è un altro, fino a che non le viene sbattuto davanti infiocchettato e con un biglietto scritto da Santa Claus in persona.

Holly è bella e intelligente, ma sveglia, no. Questo dovete metterlo in conto prima di cominciare a guardare il film. Se partite col giusto spirito, la comprensione di tutti i messaggi trasmessi dal film vi si dipaneranno davanti, come i rami dell’albero quando lo liberate dai legacci.

In molti casi, non sarà nemmeno necessario guardare con attenzione tutto il  film, tanto saranno profondi la vostra comprensione e interiorizzazione della storia.

Stessa pettinatura, visto?

I cliché nei film di Natale.

Fra i più gettonati come percorsi di vita della nostra Holly, troviamo le rivisitazione di Christmas Carol.

Troviamo spiriti di ogni genere: fidanzati passati, amiche defunte. Tutto costoro sanno che Holly non è sveglia e fanno di tutto  per aiutarla a comprendere, ma spesso serve un ulteriore aiuto, per cui arriva il secondo Grande Cliché: il viaggio nel tempo.

Holly rivive le esperienze passate più e più volte, secondo il principio del repetita iuvant. Talvolta si trova a rivivere il Natale così tante volte che perdiamo il conto, sulla scia di “ricomincio daccapo”, il Natale reiterato è un must.

Il film di Natale è in fondo un film fatto di cliché rivisitati, esattamente come la festa. Ogni anno ripetiamo gli stessi gesti, facciamo le stesse cose, e ogni anni non vediamo l’ora di rifarlo, però mentre Holly resta giovane, bella, intelligente e poco sveglia, noi l’anno dopo abbiamo qualche ruga in più, un acciacco che prima non c’era, quel capello bianco che non avevano mai notato prima.

Holly è il nostro Spirito di Natale, immutato e immutabile, quello che ci fa sperare che anche nello scorrere impietoso del tempo potrebbe esserci anche per noi una magia.

Anche noi ci sentiamo, se  non altro nel cuore, giovani, bellissime e poco sveglie.

In una parola, cerchiamo l’innocenza che crediamo perduta.

Ebbene, miei cari Elfi Smarriti, quante volte  avete desiderato incontrare Babbo Natale? Dite la verità, ci sperate ancora, vero?

Se Holly può, perché a noi non succede?

Lo avete incontrato, ma non l’avete riconosciuto! anche voi siete poco svegli, come Holly, e ve lo siete fatto sfuggire. Ma non temete, finché c’è vita c’è speranza, e se quest’anno vi è scappato, c’è magari occasione per la prossima volta.

Alziamo gli occhi verso il cielo, attendiamo nel silenzio della notte, e se ci va male, possiamo sempre sperare che sia rimasta un po’ di cioccolata.

O di biscotti.

Comunque vada, Holly arriverà ad avere entro la fine del film la totale realizzazione di sé, dei sogni d’amore, delle ambizioni lavorative oppure una profonda consapevolezzamistica del suo vero io.

Postilla sui film di Natale.

State molto, molto attenti! A volte Holly assume sembianze maschili! Ebbene sì, in qualche film di Natale particolarmente innovativo o sorprendente, il protagonista è maschile. Ve lo dico per aiutarvi, perché invece del Christmas Prince c’è una princesse. E detto questo, ho davvero detto tutto!!!

Leggi anche: Dash & Lily – un anticipo del Natale in stile Netflix

Per qualche titolo:

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.