“Sento” di Antonella Malvestiti

“Sento” di Antonella Malvestiti

Sento

“Sento” di Antonella Malvestiti

Recensione di Maria Cristina Sferra

Sento

“Sento” di Antonella Malvestiti è una raccolta di poesie pubblicata da Italic nel 2020.

La vena poetica di Antonella Malvestiti si dischiude come un palpito nostalgico. Una lieve malinconia accompagna tutte le composizioni che formano la silloge, quasi un sottofondo muto che si insinua tra le righe per legarne i versi.

“(…) Archivio i pensieri,
i rotoli di sogni,
le pergamene di emozioni
i documenti del cuore.
Le pupille che fissano la notte,
i sospiri che si allietano nell’aria.
le parole immaginate. (…)”

La visione pacata di una vita intrisa di sentimento – e di perdita – è allo stesso tempo immersa nel momento lontano che viene celebrato attraverso la parola e distaccata in una visione prospettica che dall’oggi guarda indietro al passato, prossimo o remoto che sia.

“(…) Lì, dove si sono posati
sguardi, parole e abbracci
mi sono lasciata.
Un giorno tornerò
a riprendermi.
Un giorno, forse.
E mi sceglierò di nuovo.”

Un’armonia quasi musicale caratterizza le poesie di questa silloge. Una grazia diffusa avvolge il lettore e lo conduce laddove l’autrice ha deciso di mostrargli il suo paesaggio interiore, il suo silenzioso esserci, il suo muto divenire.

Non una sbavatura, non un grido, nemmeno quando si disvelano davanti agli occhi le mancanze e le sofferenze. Le liriche di Antonella Malvestiti rivelano una compostezza e un nitore d’animo non comuni.

“(…) Se mi cerchi
sarò in vie non battute
dove la terra
raccoglierà le mie orme.
Sarò nel fraseggio
di un’onda.
Nello slancio
dell’albero verso il cielo
e nel dono che le foglie
fanno al vento.”

La scrittura dell’autrice è delicata e sobria, ma non per questo meno incisiva.

“Sento” di Antonella Malvestiti è una raccolta di poesie profonde, eleganti, dallo stile pulito ed essenziale, frutto di uno sguardo attento e di grande sensibilità. Un vero dono per il lettore.

Potete acquistare il libro a questo LINK

Sento

Sinossi

“La tentazione nel leggere questi versi è forse quella di inseguire la linearità e la progressione; ma non è così: il pensiero sfugge, si perde, si ritrova; i sentimenti vanno e vengono, sono mutevoli, ritornano sui loro passi, perdono il controllo, negano il già detto; il dolore si assopisce, inutilmente, ritorna, si rinnova e con esso l’illusione. Siamo esseri ondivaghi, ma è in questo inseguirci, frammentarci, ricostruirci o solo nel tentativo, nel ‘camino que se hace al andar, in quel cammino che è lo stesso camminare – direbbe António Machado – che ci affermiamo, che siamo.” (Dalla prefazione di Anna Fresu)

Titolo: Sento
Autrice: Antonella Malvestiti
Editore: Italic

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.