Autore: sabrinacorti

“La moglie di Dante” di Marina Marazza

“La moglie di Dante” di Marina Marazza recensione di Sabrina Corti La moglie di Dante è l’ultimo romanzo storico di Marina Marazza. La grande intuizione di questa brava scrittrice è stata quella di narrare la storia dal punto di vista di di un personaggio “secondario”, collegato ad un più noto personaggio storico. L’abbiamo già incontrata…
Leggi tutto

DECOLONIALITÀ E PRIVILEGIO. PRATICHE FEMINISTE E CRITICA AL SISTEMA-MONDO di Rachele Borghi

DECOLONIALITÀ E PRIVILEGIO. PRATICHE FEMINISTE E CRITICA AL SISTEMA-MONDO di Rachele Borghi Recensione di Veronica Sicari Decolonialità e privilegio. Pratiche femministe e critica al sistema-mondo è un saggio di Rachele Borghi, edito da Meltemi nel 2020. Rachele Borghi, italiana di nascita, è una professoressa di Geografia all’Università Sorbona di Parigi. Con Decolonialità e privilegio. Pratiche…
Leggi tutto

Caro avvocato, ma quanto mi costi? La figura mitologica dell’avvocato d’ufficio e il Patrocinio a Spese dello Stato

Caro avvocato, ma quanto mi costi? La figura mitologica dell’avvocato d’ufficio e il Patrocinio a Spese dello Stato a cura di Sabrina Corti Diciamocelo. Sono pochissimi i casi di avvocati che, nella loro carriera professionale, non si siano sentiti dire almeno una volta la frase “Vorrei avere un avvocato d’ufficio“. E, normalmente, coloro che proferiscono…
Leggi tutto

I LUCCI DELLA VIA LAGO – GIUSEPPE FESTA

I Lucci della via Lago – Giuseppe Festa a cura di Sabrina Corti   I Lucci della via Lago è un bel romanzo di formazione che si legge piacevolmente e riporta alla prima adolescenza. Siamo in un paese sul lago di Iseo nell’estate del 1982. Un gruppo di ragazzini di tredici anni (i Lucci) ha…
Leggi tutto

Le legali: uno sguardo al femminile sulla Legge. Consigli pratici in pillole

Le legali: uno sguardo al femminile sulla Legge. Consigli pratici in pillole Rubrica mensile a cura di Sabrina Corti e Veronica Sicari   Utile è quell’avvocato che parla lo stretto necessario, che scrive chiaro e conciso, che non ingombra l’udienza con la sua invadente personalità, che non annoia i giudici con la sua prolissità, che…
Leggi tutto

Vardø. Dopo la tempesta di Kiran Millwood Hargrave

Recensione a cura di Sabrina Corti “Vardø. Dopo la tempesta” è un recentissimo romanzo di Kiran Millwood Hardgrave, edito da Neri Pozza, basato su un fatto storico realmente accaduto. Vardø è un’isoletta situata nella parte nord della Norvegia: una lingua di terra allungata di fronte alle coste norvegesi, con lunghissimi inverni bui e rapidi mesi…
Leggi tutto

Una storia privata. La saga dei Morando – di C. M. Russo

Una storia privata. La saga dei Morando – di Carla Maria Russo Recensione di Sabrina Corti “Una storia privata“, edito da PIEMME è l’ultimo romanzo di Carla Maria Russo. Non lasciatevi spaventare dal termine “saga”: è certo la storia di una famiglia ma i personaggi sono chiarissimi e non creano confusione. D’altronde non vi consiglierei…
Leggi tutto

“Diecimila passi con Sherlock Holmes”

Sherlock Holmes e un caso di identità Sherlock Holmes e l’uomo dal labbro spaccato di Arthur Conan Doyle recensione di Sabrina Corti Una mia amica particolarmente sportiva mi dice che, per mantenersi in forma, l’ideale sarebbe fare  diecimila passi al giorno. Camminare con un cane sarebbe ancora meglio. Io, però, sono più il tipo: “divano, libro,…
Leggi tutto

Elogio dell’amicizia femminile e della sua follia. Katia, la fotografa che guarda attraverso l’obiettivo con l’occhio del bene.

Elogio dell’amicizia femminile e della sua follia. Katia, la fotografa che guarda attraverso l’obiettivo con l’occhio del bene. intervista a Katia Sorrenti di Sabrina Corti Una bella foto può suscitare emozioni diverse: gioia, rabbia, dolore, commozione. Il soggetto è certamente fondamentale ma l’occhio del fotografo è imprescindibile. Due medesime foto, scattate da occhio diverso, possono…
Leggi tutto

La perfetta melodia di Sergio Endrigo e Gianni Rodari

La perfetta melodia di Sergio Endrigo e Gianni Rodari articolo di Sabrina Corti   C’è un brano che tutti noi conosciamo e che, anche se distrattamente, abbiamo canticchiato. Si chiama: “Ci vuole un fiore”. E’ quella canzone che riconduce ad un fiore ogni cosa che l’uomo ha creato:in ogni caso si parte sempre ad un…
Leggi tutto