Categoria: Letteratura

Semplicemente, donne.

“Anestesia delle nevi” di Eliza Macadan. Recensione di Mirella Morelli

Recensione di Mirella Morelli.  Eliza Macadan, “Anestesia delle nevi”, ed. La vita felice, 2015 Diciamolo subito: ognuno di noi viene attratto – o, al contrario, respinto – dalla copertina di un libro, soprattutto se l’autore ci è sconosciuto: questo primo impatto può essere determinante. Se mi fossi recata in libreria la raccolta di Eliza Macadan…
Leggi tutto

“La Storia” di Elsa Morante.

“La Storia” – Elsa Morante. Recensione di Altea Alaryssa Gardini   La Storia: tesa come una corda di violino fino all’incedere dell’attimo in cui, inevitabilmente, si spezzerà. Impaurita come al centro di una spirale che mostra piccole, avide mani che tirano ogni angolo del mio vestito bianco, per imbrattare di sangue e sporcare d’inchiostro ogni…
Leggi tutto

Una famiglia quasi perfetta (Daughter) di Jane Shemilt

Una famiglia quasi perfetta (Daughter) di Jane Shemilt  Newton Compton Editori –  Giugno 2015 –  Pagine: 330 La famiglia come una lastra di cristallo: basta un crepa per ridurre tutto in mille pezzi. Jenny è un medico, sposata con un famoso neurochirurgo e madre di tre adolescenti. Una vita che scorre tranquilla nel fiume del…
Leggi tutto

Il ritorno di Catone di Matilde Asensi

Il ritorno di Catone di Matilde Asensi   – Rizzoli Editore – pag. 574 – anno 2015 Sono passati dieci anni da quando ho terminato la lettura de: “L’Ultimo Catone” e già speravo di poter leggere ancora le avventure di Suor Ottavia, massima esperta di paleologia presso l’Archivio Segreto del Vaticano durante il mandato di papa…
Leggi tutto

Maria Anna Mozart suonava meglio di Wolfgang. Ma fu costretta a smettere per imparare a cucire e trovare marito

Maria Anna Mozart, la sorella maggiore di Wolfgang Amadeus Mozart, aveva quanto meno lo stesso talento del fratello, ma fu costretta a smettere di suonare per imparare a cucire e trovare un marito. Negli anni giovanili fratello e sorella si esibirono insieme in giro per l’Europa, e spesso fu proprio “Nannerl” (il soprannome di Maria…
Leggi tutto

“Non si toccano le ali delle farfalle” di Antonello de Sanctis. Recensione di Tiziana Viganò

L’atmosfera dei film del neorealismo italiano – De Sica, Pasolini, Rossellini – aleggia nel romanzo di Antonello De Sanctis,  ambientato in una Roma in bianco e nero, popolata di ragazzi di vita, prostitute, disadattati, filosofi, pugili, ma anche gente perbene. Personaggi che affogano nell’atmosfera inquietante e desolata delle borgate degli anni del dopoguerra, dove si vive…
Leggi tutto

Sulle tracce di Matilde di Mariagrazia Pecci

  Sulle tracce di Matilde di Mariagrazia Pecci Arpeggio Libero Edizioni  (Collana Necatrix ) pag. 256 anno 2014 Anno 2010. Una giovane giornalista di cronaca rosa che da Roma viene inviata in Toscana. Incarico: raccogliere leggende ricche di mistero e fascino per il suo giornale e farne articoli di richiamo. Ma Lisa, che si interroga…
Leggi tutto

Sylvia Plath: un cavallo da corsa in un mondo senza piste

“Mi sentivo ed ero un libro con righe chiare di parole sensibili e taglienti, nessuno sapeva intravederne le fragilità, si pungevano e andavano via. Sono sempre stata e mi son sempre sentita come un libro aperto, circondato da analfabeti”. Sylvia Plath la “conobbi” per caso durante un giornata uggiosa. Ero in libreria a caccia di…
Leggi tutto

“La Ballata di Adam Henry” di Ian McEwan. Recensione di Chiara Minutillo

Recensione di Chiara Minutillo Ian McEwan, “La ballata di Adam Henry”, Einaudi, 2014   “Divino distacco, diabolica perspicacia” . Questa è la sentenza che alberga, tra i corridoi del tribunale, sulla testa di Fiona Maye, giudice dell’Arta Corte. Forte, sagace, preparata, abituata da una vita a risolvere cause famigliari intentate da persone che un tempo dicevano di…
Leggi tutto

“Le Ali della Vita” di Vanessa Diffenbaugh. Recensione di Chiara Minutillo

Recensione di Chiara Minutillo Vanessa Diffenbaugh, “Le ali della vita”, Garzanti, 2015   È notte fonda quando Letty decide di scappare di casa per trovare i suoi genitori. Abbandonati nei loro letti ci sono i suoi figli, Alex e Luna, lasciati a prendersi cura di se stessi. Letty sente di non avere la stoffa per fare la…
Leggi tutto