Categoria: Scrittura

Notti d’estate – contest amarcord

Notti d’estate – contest amarcord di Antonia Romagnoli Ricordo certe notti d’estate, di un mondo perduto. Quando la via era illuminata da un pallido, cereo lampione che ondeggiava pigro rischiarando a fatica le ombre. Quando dalla casa di fronte, dalle finestre aperte per portare un poco di frescura, uscivano fino a tarda ora note di…
Leggi tutto

“Ragionevole dubbio” di Carolina Colombi

“Ragionevole dubbio” di Carolina Colombi Contest Amarcord  La salutai, cercando di essere il più naturale possibile, anche se già avevo saputo.  Da Ornella, la più informata e curiosa del nostro gruppo.  Lei mi osservò, e accennando un sorriso un po’ forzato, nei suoi occhi lessi un ragionevole dubbio.  Nel suo sguardo, limpido come sempre, trovai un’espressione…
Leggi tutto

“Il temporale” di Chiara Minutillo

Contest Amarcord Notte. Un temporale imperversava già da qualche parte lontano. Forse nemmeno così lontano. I tuoni erano suoni attutiti dalla distanza che si faceva sempre più breve. Lampi di luce si susseguivano nel cielo nero di nubi, creando fasci d’illuminazione che penetravano nella mia stanza attraverso le piccole fessure della tapparella, lasciata volutamente un…
Leggi tutto

“Vita e poetica di Nazim Hikmet”

“Vita e poetica di Nazim Hikmet” a cura di Carolina Colombi   Il più bello dei mari di Nazim Hikmet “Il più bello dei mari è quello che non navigammo Il più bello dei nostri figli non è ancora cresciuto I più belli dei nostri giorni non li abbiamo ancora vissuti E quello che vorrei…
Leggi tutto

L’esame di maturità

di MIRELLA MORELLI Al secondo anno di liceo – scientifico, of course – ero già ben consapevole che “la matematica non sarebbe stata mai il mio mestiere”, come cantava il cantante. La conseguenza, purtroppo, era che la ignoravo ignominiosamente quel tanto necessario per non andare al recupero, buttandomi a capofitto sulla letteratura, la filosofia, la…
Leggi tutto

Sylvia Plath: un cavallo da corsa in un mondo senza piste

“Mi sentivo ed ero un libro con righe chiare di parole sensibili e taglienti, nessuno sapeva intravederne le fragilità, si pungevano e andavano via. Sono sempre stata e mi son sempre sentita come un libro aperto, circondato da analfabeti”. Sylvia Plath la “conobbi” per caso durante un giornata uggiosa. Ero in libreria a caccia di…
Leggi tutto

“L’Abito dell’Amore” di Chiara Minutillo

Mentre lavoravo, pensavo. Pensavo all’amore. Non all’amore per l’uomo che, tanti anni addietro, avevo conosciuto e sposato, con il quale avevo condiviso più di sessanta anni della mia esistenza e che, infine, avevo perso. Non pensavo nemmeno all’amore per i miei figli, che si prendevano cura di me come io avevo fatto per loro. Non…
Leggi tutto