Tag: Caterina Stile

Il rumore delle cose che cadono

“Il rumore delle cose che cadono” di Juan Gabriel Vàsquez

“Il rumore delle cose che cadono” di Juan Gabriel Vàsquez Recensione di Caterina Stile Vincitore dell’Alfaguara, “Il rumore delle cose che cadono” è un romanzo storico che si distacca completamente dal filone magico-surrealista sudamericano. L’America Latina non è solo magia e Juan Gabriel Vasquez non manca di esprimerlo apertamente o attraverso la voce dei suoi…
Leggi tutto

Il giorno prima della felicità

“Il giorno prima della felicità” di Erri De Luca

  “Il giorno prima della felicità” di Erri De Luca Recensione di Caterina Stile “Il napoletano [dialetto] è romanzesco, fa spalancare le orecchie e pure gli occhi.” Come dare torto all’autore che del napoletano italianizzato ha fatto poesia? Accostamenti di termini insoliti che dipingono immagini comuni colorandole di luce nuova. Questo è lo stile di…
Leggi tutto

La luce sugli oceani

“La luce sugli oceani” di M.L.Stedman

“La luce sugli oceani” di M.L.Stedman Recensione di Caterina Stile A volte la vita si dimostra dura. A volte ti dilania. E a volte, quando pensi che sia già successo il peggio, torna indietro a prendersi un altro morso. Isabel e Tom vivono a Janus Rock, il promontorio che vede mescolarsi le acque dell’oceano australe…
Leggi tutto

Ritrovarsi

“Ritrovarsi” di Loriana Lucciarini

“Ritrovarsi” di Loriana Lucciarini Recensione di Caterina Stile Coleen è una giovane donna che cresce da sola una figlia adolescente e porta avanti il suo lavoro di traduttrice con l’impegno di chi ha imparato a raggiungere da sé una conquista dopo l’altra. Conquiste poco eclatanti che assumono però il riflesso della serenità perché sorte dalle…
Leggi tutto

L'arte di ascoltare i battiti del cuore

“L’arte di ascoltare i battiti del cuore” di Jan-Philipp Sendker

“L’arte di ascoltare i battiti del cuore” di Jan-Philipp Sendker Recensione di Caterina Stile Ci sono cose che le persone che vanno per il mondo su due piedi non possono capire. Credono che si possa vedere soltanto con gli occhi. E credono che le distanze si possano superare soltanto con i passi. Anche Julia ne…
Leggi tutto

L'eredità di Eszter

“L’eredità di Eszter” di Sandor Marai

“L’eredità di Eszter” di Sandor Marai Recensione di Caterina Stile “Gli amori infelici non finiscono mai” e quello tra Eszter e Lajos è un amore infelice. Un amore che fa il giro del mondo e delle persone, che toglie senza dare anche quando si giunge alla resa dei conti. E Eszter questo lo sa. Eszer…
Leggi tutto

Marielle

“Come un dio immortale” di Maria Teresa Steri

“Come un dio immortale” di Maria Teresa Steri Recensione di Caterina Stile Quando tutte le certezze della vita crollano a causa di eventi apparentemente inspiegabili, niente è più come prima. La famiglia, il lavoro, i progetti per il futuro si riducono a semplici convenzioni sociali prive di qualsiasi significato. È quello che accade a Flavio,…
Leggi tutto

“Sud. Viaggio nella poesia delle donne” di Bonifacio Vincenzi (a cura di)

“Sud. Viaggio nella poesia delle donne” di Bonifacio Vincenzi (a cura di) Recensione di Ilaria Biondi e Caterina Stile Parte prima (Ilaria Biondi) Sei regioni del Sud Italia, Calabria, Basilicata, Abruzzo, Molise, Campania e Puglia. Dodici voci femminili, nei cui versi risuonano le “soffici bellezze” del nostro Meridione, ventre luminoso che culla la propria memoria…
Leggi tutto

Favolando

“Favolando. I colori della diversità” A.A.V.V.

“Favolando. I colori della diversità” – A.A.V.V. Recensione di Caterina Stile C’erano una volta una bimba e la sua mamma che, al caldo sotto le coperte, sceglievano la storia della buonanotte. “Mamma, questa sera vorrei ascoltare una fiaba nuova, una fiaba che non parla di principesse bellissime e principi innamorati perché non esistono davvero. Mamma,…
Leggi tutto

Il conte di Montecristo

“Il conte di Montecristo” di Alexandre Dumas

“Il conte di Montecristo” di Alexandre Dumas Recensione di Caterina Stile Edmond Dantès è un uomo felice: sta per sposare la donna che ama e che lo ricambia con ardore ed è appena stato nominato capitano della nave di cui era secondo. Il suo animo umile e semplice non potrebbe chiedere altro ma, quando è…
Leggi tutto