Tag: Maria Cristina Sferra

voce regalata alla poesia

“Voce regalata alle poesie” di Maria Cristina Sferra

“Voce regalata alle poesie” di Maria Cristina Sferra 18 MARZO 2017 Parole e Immagini al Femminile È un sabato di marzo e Milano non è troppo grigia né particolarmente affaccendata, la sala dove ci incontriamo invece è colorata e accogliente. Siamo un gruppo di amiche virtuali, impegnate in un progetto comune, che oggi si trovano…
Leggi tutto

La zecca e la rosa

“La zecca e la rosa” di Maurizio Maggiani

“La zecca e la rosa” di Maurizio Maggiani Recensione di Maria Cristina Sferra La zecca e la rosa non è un romanzo né un saggio ma, come lo definisce l’autore stesso, un “piccolo almanacco delle Creature”. È una raccolta di cose del mondo naturale che inducono meraviglia, dalle piante ai fiori, dagli animali agli insetti,…
Leggi tutto

Le dee del miele

“Le dee del miele” di Emma Fenu

“Le dee del miele” di Emma Fenu Recensione di Maria Cristina Sferra Emma scrive e genera. “Vite di madri” è il fiore, “Le dee del miele” il frutto. Nell’uno si nasconde il seme dell’altro. Donne generose procreano soffrendo, api operose impollinano bottinando. Figli e miele. Eva bambina dondola sull’altalena. Guarda la terra, vola nel cielo.…
Leggi tutto

cassetti e segreti

“Cassetti e segreti” di Maria Cristina Sferra

“Cassetti e segreti” di Maria Cristina Sferra (Contest Amarcord) Mio nonno era un sarto da uomo e lavorava in casa. La cucina, unico locale riscaldato della piccola abitazione, ospitava tutto l’occorrente. Insieme alla stufa a legna, al tavolo da pranzo in formica con le sedie, alla credenza e al piccolo lavandino, c’erano una macchina per…
Leggi tutto

Atti osceni

“Atti osceni in luogo privato” di Marco Missiroli

“Atti osceni in luogo privato” di Marco Missiroli Recensione di Maria Cristina Sferra Un uomo, per diventare tale, ha bisogno di evolvere. Libero Marsell, a dodici anni, si affaccia al mondo degli adulti, in una Parigi ammaliante, con lo sguardo rivolto alla propria vita familiare in via di trasformazione, con i giovani sensi in allerta,…
Leggi tutto

La natura esposta

“La natura esposta” di Erri De Luca

“La natura esposta” di Erri De Luca Recensione di Maria Cristina Sferra Questa è la storia di un uomo di montagna dal carattere asciutto, riservato, schivo. Un uomo che cammina lungo sentieri impervi per contrabbandare la libertà delle persone. Ma è anche la storia di un artigiano artista, dalle mani abili e dall’animo attento, a…
Leggi tutto

Un secondo lungo una vita

“Un secondo lungo una vita” di Lisa Molaro

“Un secondo lungo una vita” di Lisa Molaro Recensione di Maria Cristina Sferra Beatrice cammina a piedi nudi incontro al destino. Beatrice ha lunghi capelli rossi che si muovono sul vento della passione. Beatrice è colma di serenità. Beatrice ha un amore grande. Ma la vita è beffarda e il dolore è in agguato. Il…
Leggi tutto

Al giardino ancora non l'ho detto

“Al giardino ancora non l’ho detto” di Pia Pera

“Al giardino ancora non l’ho detto” di Pia Pera Recensione di Maria Cristina Sferra Pia cammina nel suo rigoglioso, amatissimo giardino, fisicamente finché le è possibile, con lo sguardo ove ciò non le è più permesso. Ci conduce tra fiori di ogni foggia, tra gli arbusti, sotto le fronde degli alberi da frutto, fin nell’orto.…
Leggi tutto

“Il soffio delle stagioni” di Maria Cristina Sferra

“Il soffio delle stagioni” di Maria Cristina Sferra Recensione di Mirella Morelli S. Agostino, ne Le Confessoni, chiedendosi cosa fosse il tempo così si rispondeva: “Se nessuno m’interroga lo so; se volessi spiegarlo a chi mi interroga, non lo so” E, cos’è il tempo, vien da chiederselo con dolce malinconia ad ogni verso della silloge…
Leggi tutto

A mezzogiorno del mondo (una storia d’amore) – di Maria Cristina Sferra

A mezzogiorno del mondo (una storia d’amore) – di Maria Cristina Sferra Recensione di Lisa Molaro Ogni bella lettura è un viaggio mentale, parole che si fanno biglietto di aereo per volare dentro storie, di volta in volta, diverse. Stavolta, giunta al termine del romanzo di Maria Cristina Sferra, mi sono accorta di aver assistito, metaforicamente,…
Leggi tutto