Tag: Sara Cancellara

La donna gelata – di Annie Ernaux

La donna gelata – di Annie Ernaux recensione di Sara Cancellara La donna gelata è un romanzo di Annie Ernau riedito da L’orma nel 2021. C’è un racconto di Lorrie Moore, la più irresistibile scrittrice americana contemporanea, dal titolo Come.  Parla di una donna che incontrerà un uomo, un uomo che avrà un taglio di…
Leggi tutto

Acque Torbide – di  Higuchi Ichiyō

Acque Torbide – di  Higuchi Ichiyō recensione di Sara Cancellara   Acque Torbide è un racconto di Higuchi Ichiyō edito in italiano da Jouvence nel 2015.             Oriki, capelli acconciati con chignon shimada, freschi seni e carnagione chiara.           Lavora nei quartieri di piacere, collocati   ai margini della…
Leggi tutto

Seni e Uova – di Mieko Kawakami

Seni e Uova – di Mieko Kawakami recensione di Sara Cancellara   Seni e Uova è un romanzo di Mieko Kawakami edito da E/O nel 2020. Che libro Seni e Uova. I personaggi sono come goccioline d’acqua che si depositano ai bordi delle finestre in inverno. Ci appaiono così, quasi senza movimento, eppure tendono ad…
Leggi tutto

L’ultimo volo per Tokyo – di Hayashi Mariko

L’ultimo volo per Tokyo – di Hayashi Mariko recensione di Sara Cancellara   [pas-seg-già-re] v.intr. (aus. avere; ind.pres. passéggio ecc., fut.passeggerò ecc.) [sogg-v] 1 Camminare lentamente, perlopiù senza una meta e per svago: andiamo a p.; anche con specificazione del luogo- lungo i viali- Spesso e volentieri associo il verbo passeggiare alla letteratura giapponese. So che devo dilatarmi nel tempo, cogliere dettagli, fare tesoro…
Leggi tutto

Nel mare c’è la sete – di Erica Mou

Nel mare c’è la sete – di Erica Mou recensione di Sara Cancellara Nel mare c’è la sete è un romanzo di Erica Mou edito da Fandango nel 2020. Questo libro è per chi ama mandolini e pianoforti e ascolta Fabrizio De André, per chi deve riempire un muro bianco con un quadro ma sa…
Leggi tutto